Quasi 7mila persone sono impegnate sul territorio dopo il terremoto che due giorni fa ha colpito il centro Italia.

Sono appartenenti alla Protezione civile in diverse strutture operative e alle varie regioni che hanno inviato colonne mobili; operativi anche tantissimi volontari.

Tremila complessivamente i mezzi utilizzati; nella zona della slavina che ha travolto l'hotel Rigopiano a Farindola, nel Pescarese, ci sono oltre 130 uomini e 25 mezzi.

Article Link

Sei persone, invece, in gran parte anziane, sono state liberate dalle loro abitazioni nella frazione Piandelloro di Acquasanta Terme, nell'Ascolano, da tre giorni assediate dalla neve.

Già nella notte si era tentato di raggiungere le case con un gatto delle navi, ma l'operazione è risultata impossibile; questa mattina invece è arrivato un elicottero dei vigili del fuoco.
© Riproduzione riservata