Questa mattina Abbanoa ha fatto il punto della situazione con operatori economici, le banche e gli amministratori per dichiarare quanto realizzato rispetto al Piano degli investimenti 2017.

Secondo quanto emerso dal "Monitoraggio dei bandi per la regione Sardegna" effettuato dal Centro studi dell'Ordine degli ingegneri di Cagliari, la società, nel 2017, si è confermata il primo investitore dell'Isola per i servizi di ingegneria e architettura legati alla realizzazione di nuove opere.

Nel programma triennale della società, ci sono investimenti per 358 milioni di euro: 81 si concentreranno su gare d'appalto, 50 su servizi di ingegneria e architettura, mentre i restanti 259 a forniture, servizi e appalti misti.

Abbanoa si è posizionata, oltretutto, al primo posto per 42 bandi pubblicati (13,1% sul totale dei bandi pubblicati in tutta la regione nel 2017), seguita a grande distanza dai Comuni di Sassari e Oristano con 10 bandi ciascuno (pari al 3,1%).

Per quanto riguarda invece i progetti legati al 2018, questo il programma principale con 180 milioni che verranno investiti subito, tra cui la riqualificazione energetica di 30 impianti con Project Financing, la conversione di 72 depuratori in impianti di fitodepurazione, l'automazione e il telecontrollo di 230 depuratori, la manutenzione di 910 impianti di sollevamento fognario e la fornitura di carpenterie meccaniche per opere civili idrauliche.

Insomma risorse economiche importanti che comprendono, fra le altre cose, 14,5 milioni di euro riguardanti lo schema fognario di Valledoria, Viddalba, Santa Maria Coghinas e Badesi.

Article Link

(UnioneOnline/M.)
© Riproduzione riservata