SPORT - SPORT DI SQUADRA

L'intervista

Basket in carrozzina, Claudio Spanu della Dinamo Lab convocato in Nazionale

claudio spanu della dinamo lab in nazionale (foto vanna chessa)
Claudio Spanu della Dinamo Lab in nazionale (foto Vanna Chessa)

Chiamata in azzurro per il capitano della Dinamo Lab, Claudio Spanu.

Carlo Di Giusto, commissario tecnico della nazionale di basket in carrozzina, ha inserito il nome della guardia sassarese tra quelli dei quindici atleti che prenderanno parte all'ultimo raduno del 2018, in programma al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia dal 19 al 23 dicembre prossimi.

Il campionato di serie A si fermerà dal 16 dicembre al 12 gennaio e la nazionale potrà impiegare la settimana prima di Natale per iniziare il lungo cammino di preparazione verso l'Europeo di Walbrzych, che si disputerà dal 28 agosto al 9 settembre 2019.

La competizione continentale sarà l'appuntamento clou del prossimo anno, perché le prime quattro classificate staccheranno il biglietto per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

"Le convocazioni in Nazionale fanno sempre piacere, ringrazio il coach per avermi preso ancora in considerazione. Devo ammettere che non ci si abitua mai ed è sempre una grande emozione", ha commentato il capitano della Dinamo Lab.

Eppure lei ha già disputato un Europeo è un Mondiale con la maglia azzurra.

"La mia esperienza in nazionale è iniziata nel 2017 con l'Europeo a Tenerife. Quest'anno, invece, è stata la volta del Mondiale di Amburgo. Adesso, però, abbiamo un obiettivo molto ambizioso: arrivare tra le prime quattro all'Europeo così da poter partecipare alle Paralimpiadi di Tokyo".

Per il momento è l'unico giocatore sardo a far parte del gruppo della nazionale, crede che ci siano altri atleti isolani che potrebbero ricevere una chiamata?

"Ci sono diversi ragazzi in crescita, anche nella mia squadra. Sono ancora giovani, ma hanno grosse potenzialità e io spero che riescano ad arrivare in nazionale. L'ambiente è meraviglioso, è una seconda famiglia, e i nuovi arrivati sono ben accetti perché vogliamo essere sempre più competitivi".

È anche il capitano della Dinamo Lab. La prima vittoria stagionale non è ancora arrivata ma avete giocato un ottimo derby. Quali solo i vostri obiettivi stagionali?

"Siamo partiti un po' a rilento, anche perché abbiamo dovuto affrontare le tre squadre che, sulla carta, sono le favorite per la vittoria dello scudetto. Il derby è stata una partita diversa, abbiamo perso ma nel corso della gara eravamo riusciti anche ad accumulare un vantaggio di sedici punti. Questo dimostra che ci siamo e adesso, con due innesti importanti, l'argentino Cristian Gomez e Antonio Serio, siamo ancora più competitivi. Molto positivo anche l'arrivo di Cosimo Caiazzo, che completerà il nostro roster. Puntiamo alla salvezza, ma se dovesse arrivare in anticipo potremo anche alzare l'asticella".

CONVOCATI - Oltre a Claudio Spanu della Dinamo Lab, il ct Di Giusto ha convocato anche sei giocatori del Cantù (Filippo Carossino; Simone De Maggi; Jacopo Geninazzi; Giulio Maria Papi; Ahmed Raourahi e Francesco Santarelli), cinque del Santo Stefano (Sabri Bedzeti; Alessandro Boccacci; Enrico Ghione; Davide Schiera e Driss Saaid), due del Santa Lucia (Domenico Beltrame e Marco Stupenengo) e uno del Giulianova (Domenico Miceli).

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...