SPETTACOLI

Notte dei poeti

Viola Graziosi, una splendida Ofelia in scena a Pula

L'attrice romana interpreta le follie d'amore di Arturo Annecchino
viola graziosi (foto concesse da cedac)
Viola Graziosi (foto concesse da Cedac)

Follie d'amore al XXXVII Festival La Notte dei Poeti: un'intensa Viola Graziosi, figlia d'arte - il padre è infatti l'attore Paolo Graziosi - sarà protagonista questa sera (alle 21.30) all'ex Municipio di Pula in "Offelia Suite - Alluvione amorosa per attrice e scenografie sonore".

Lo spettacolo porta in scena l'originale opera olofonica di Arturo Annecchino, tratta da "Offelia" di Luca Cedrola che esplora la dimensione dell'inconscio e del segreto, fino a perdersi nei labirinti della mente dell'eroina shakespeariana.

Un'intrigante partitura per voce e musica in cui l'attrice, nata a Roma e cresciuta in Tunisia, che ha esordito giovanissima in una commedia di Turgenev e subito dopo nel ruolo di Ofelia nella fortunata "Trilogia Shakespeariana" per la regia di Carlo Cecchi, torna a confrontarsi con la giovane donna innamorata di Amleto, ferita dall'abbandono del principe e misteriosamente annegata nel fiume, sedotta dalla tentazione dell'acqua.

"Offelia Suite", con le musiche originali create e eseguite al pianoforte da Arturo Annecchino, artista venezuelano, romano d'adozione, storico collaboratore di Peter Stein e di altri maestri della scena, autore di opere radiofoniche e pièces teatrali, e le elaborazioni sonore di Michele Fiori, per la regia di Graziano Piazza, indaga lo stato d'animo e i pensieri della fanciulla nello spazio "off", fuori dal palco, lontano dallo sguardo degli spettatori e pure degli altri personaggi, alle prese con i suoi demoni tra ricordi e rimpianti.

L.P.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...