SALUTE

L'esperto risponde

Ossessioni e compulsioni:
l'importanza della terapia psicologica

Gesti ripetuti, paure insensate, pensieri fissi, insicurezze ingiustificate. Almeno un milione di italiani soffre di disturbi ossessivi-compulsivi: ma guarire si può
marco pinna psicologo clinico cagliari
Marco Pinna, psicologo clinico - Cagliari

Quando dovrei cercare un trattamento per il disturbo ossessivo-compulsivo?

Comunemente il disturbo ossessivo-compulsivo implica sia ossessioni che compulsioni ma occasionalmente chi ne è affetto può presentare solamente una delle due. Le ossessioni sono idee, immagini, impulsi o preoccupazioni indesiderate e invadenti che attraversano ripetutamente la mente di una persona. Le compulsioni sono forti impulsi a fare qualcosa per ridurre l'ansia o altri disagi causati dalle ossessioni. Il sollievo dalle compulsioni è spesso incompleto e di breve durata, quindi devono essere ripetute frequentemente e presto diventano un problema perché eccessive. Molti di noi, occasionalmente, hanno pensieri che sembrano insensati o abitudini e rituali che eseguiamo di rado e che interferiscono poco o niente col nostro funzionamento. Questi non sono i sintomi che richiedono un trattamento: quando ossessioni e compulsioni raggiungono un livello tale da implicare un dispendio di tempo, interferendo in modo significativo con la normale routine di una persona, il funzionamento professionale o le normali attività sociali o relazioni, allora occorre rivolgersi a uno specialista.

Marco Pinna. 33 anni, psicologo clinico Centro Lucio Bini, Clinica psichiatrica AOU Cagliari, SPDC ospedale Santissima Trinità, Cagliari

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}