POLITICA

il leader di italia viva

Renzi: "I pieni poteri non vanno dati a nessuno, nemmeno a Conte"

L'ex premier conferma: "Se non ci vogliono faremo opposizione"
matteo renzi (ansa)
Matteo Renzi (Ansa)

"Se io sto fuori? Io sto fuori. Se loro hanno i numeri, questa è la democrazia parlamentare che vince. Tanto di cappello. Ma se i numeri non ce l'hanno si andrà al Quirinale e si farà un altro governo".

Lo ha detto Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a Dritto e rovescio, su Rete 4, tornando sulla crisi di governo aperta dal suo partito con le dimissioni di Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, che hanno entrambe rinunciato ai propri ministeri.

"Se arrivano i responsabili Italia Viva andrà all'opposizione", ha confermato Renzi. Aggiungendo: "Se non ci vogliono, noi non diamo la fiducia, con molta libertà".

"Oggi dico che i pieni poteri non vanno dati a nessuno, nemmeno a Conte. Per questo ho chiesto spiegazioni sulla gestione dei servizi segreti", ha proseguito l'ex premier.

Quanto all'appuntamento in Parlamento, dove il presidente del Consiglio chiederà la fiducia, "io so che martedì in aula parlerà il presidente del Consiglio e per noi parlerà Teresa Bellanova, che per coerenza di idee ha lasciato la poltrona, mentre qualcuno un giorno è amico di Trump un giorno lo critica, un giorno vota i decreti sicurezza e un giorno li cambia".

Ancora: "Come finisce martedì? 1-X-2: Conte ha deciso di cercare i voti invece dei vaccini. Se ottiene 161

ha vinto il presidente del Consiglio e governa, se invece non arriva a 161 si arriva al 2023 con un governo completamente diverso".

Renzi, comunque, non crede nel voto anticipato: "Si arriverà al 2023: preoccupiamoci di aprire le scuole, non le urne", ha concluso.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}