POLITICA

italia al voto

Referendum, in Sardegna l'affluenza più bassa d'Italia. Alle suppletive ha votato solo il 22%

Urne riaperte fino alle 15

Urne riaperte fino alle 15 per le elezioni regionali, comunali, suppletiva e referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari.

Alle 23 di ieri l'affluenza più bassa per il referendum si è registrata proprio in Sardegna, appena il 23,41% a fronte di un dato nazionale del 39,38%.

Gli elettori sono chiamati a mettere una croce sul sì se approvano la riforma che porta da 945 a 600 (400 deputati e 200 senatori) il numero dei parlamentari della Repubblica, sul no se sono contrari.

Quanto alle suppletive al Senato si vota nel Nord dell'Isola (Collegio uninominale Sardegna 03), solo il 22,03% degli elettori si è recato alle urne. Meno della metà dell'affluenza veneta, dove pure si vota per le suppletive ed è andato alle urne il 46,85% dei cittadini.

Alle regionali si registra un'affluenza del 41,37%. Al Nord più elettori vanno alle urne. In Valle d'Aosta l'affluenza è del 54,16%, in Veneto 46,13%, in Toscana 45,89%, nelle Marche 42,72%, in Puglia 39,89%, in Liguria 39,8%, in Campania 38,92%.

L'affluenza per le comunali è invece del 49,6%, dato che riguarda 606 comuni di 15 regioni, escluse quelle a statuto speciale.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}