POLITICA

Il duro affondo

Prodi attacca il Pd: "Alla sinistra italiana mancano idee e leader"

L'ex presidente del Consiglio non risparmia critiche durante un evento a Bruxelles
romano prodi e jean claude juncker (ansa)
Romano Prodi e Jean Claude Juncker (Ansa)

"In politica i cambiamenti avvengono spesso più velocemente di quanto non si creda. Non avevo mai pensato di vincere le elezioni, mentre in un anno abbiamo organizzato tutto ed è andata bene. Il problema è di avere un'idea e una prospettiva, che è quello che manca oggi".

Così l'ex presidente del Consiglio e della Commissione Europea Romano Prodi rispondendo, a margine di un incontro pubblico al Press Club di rue Froissart, nel Quartiere Europeo di Bruxelles, alla domanda se a suo parere la sinistra italiana ha possibilità di recuperare terreno in Italia e in Europa.

L'economista 79enne ha toccato diversi argomenti fra cui il Reddito di Cittadinanza, punto di forza della campagna elettorale del Movimento Cinque Stelle: "Il bisogno di aiutare i più poveri esiste in ogni società democratica. Prima veniva chiamato in un altro modo, ma esisteva ugualmente. Il problema è di vedere le modalità e gli strumenti e le priorità con cui viene adottato. E qui ci sono molti dubbi".

Infine sulla stabilità dell'Ue: "La Francia ha la politica estera, mentre la Germania ha quella economica. Quello che ci vuole in Europa è un motore a due pistoni, invece abbiamo avuto due motori con un pistone ciascuno. E allora l'automobile non è che vada molto bene, in questa situazione".

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...