CRONACA - MONDO

immigrazione

Abbandonato al confine Messico-Usa, bimbo in lacrime soccorso dagli agenti

Dopo il dramma delle bimbe ecuadoriane tocca a un altro bambino di dieci anni
(ansa)
(Ansa)

Un altro bimbo protagonista dei drammi che quotidianamente si consumano al confine tra Stati Uniti e Messico.

Da solo, spaventato e in lacrime, così lo hanno trovato gli agenti di una pattuglia mentre vagava nel deserto.

Le immagini, girate nella valle del Rio Grande, mostrano il bimbo - dieci anni - in lacrime che chiede aiuto agli agenti, che racconta di essersi ritrovato da solo una volta svegliatosi. Non sa dove siano i suoi genitori.

Il piccolo secondo una prima ricostruzione sarebbe stato abbandonato dal gruppo con cui viaggiava.

Proviene dal Nicaragua e sarà trasferito in una struttura che accoglie immigrati clandestini. Stando agli ultimi dati, negli Usa circa 19 mila minori senza genitori sono attualmente ospitati in strutture federali.

Nei giorni aveva colpito la vicenda delle due bambine ecuadoriane gettate giù dal muro. Si è in seguito appreso che i genitori avevano preso un volo per portarle in Messico e lasciarle in mano ai trafficanti, che hanno fatto il resto.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}