CRONACA - MONDO

Sydney

Covid, Australia verso la chiusura delle frontiere per tutto il 2021

Il segretario del dipartimento alla salute: "Anche se gran parte della popolazione è vaccinata non sappiamo se questo impedirà la trasmissione del virus"
sydney (foto ansa)
Sydney (foto Ansa)

L'Australia potrebbe non riaprire i suoi confini ai viaggiatori stranieri per l'intero 2021, e questo nonostante le campagne di vaccinazione avviate in tutto il mondo: lo ha detto il segretario del Dipartimento della Salute, Brendan Murphy.

"Penso che avremo ancora significative restrizioni alle frontiere per la maggior parte dell'anno", ha detto alla ABC.

"Anche se gran parte della popolazione è vaccinata - ha sopecificato - non sappiamo se questo impedirà la trasmissione del virus ed è probabile che le misure di quarantena rimarranno per qualche tempo".

Per effetto delle restrizioni, decine di migliaia di australiani sono rimasti bloccati all'estero. Chi vuole tornare deve pagare circa 3.000 dollari australiani (1.900 euro) per alloggiare negli appositi hotel predisposti per trascorrere i 14 giorni di quarantena.

L'Australia, che conta una popolazione di circa 25 milioni di abitanti, ha raggiunto accordi per ottenere dosi del vaccino anti-Covid sviluppato dal gruppo britannico AstraZeneca con l'Università di Oxford e per quello di Pfizer/BioNTech ma il governo sta ancora aspettando il via libera dal regolatore.

Le vaccinazioni non dovrebbero iniziare prima della fine di febbraio.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}