CRONACA - MONDO

cina

Pechino: "Somministrati vaccini a 60mila persone, nessun effetto collaterale"

Le parole del vicedirettore del ministero della Scienza e della Tecnologia
(ansa)
(Ansa)

La Cina ha somministrato vaccini anti Covid a 60mila persone "che non hanno segnalato effetti collaterali gravi".

Lo fa sapere il governo di Pechino, ricordando come il Paese possa vantare "13 vaccini contro il Covid-19 in fase clinica, di cui quattro giunti in fase 3, quella finale", afferma Tian Baoguo, vicedirettore del ministero della Scienza e della Tecnologia, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella Capitale.

"Le dosi somministrate finora hanno interessato 60mila persone che non hanno segnalato effetti collaterali gravi, tutti i candidati vaccini si sono dimostrati al momento sicuri", ha aggiunto.

La Cina ha già approvato il suo primo vaccino ad agosto, ma nel mondo della scienza sono molti i dubbi sia sull'efficacia che sulla sicurezza del farmaco.

E la Sinopharm, società al lavoro su due vaccini, si avvia alla produzione di massa: "Siamo pronti ad iniziare la produzione su larga scala, contiamo di produrre 610 milioni di dosi entro fine anno", ha detto Zheng Zhongway, a capo della task force cinese di sviluppo dei vaccini anti Covid, aggiungendo che la produzione "salirà nel 2021 per soddisfare la domanda nazionale e globale".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}