CRONACA - MONDO

sidney

Un'altra "Diamond Princess" al largo dell'Australia: il comandante è sardo

Centinaia di passeggeri a bordo sono stati fatti scendere senza controlli, molti di loro sono risultati positivi
la ruby princess (frame youtube)
La Ruby Princess (Frame Youtube)

Continuano a registrare nuovi casi di contagio da coronavirus i passeggeri ormai sbarcati dalla Ruby Princess, la nave da crociera diretta in Nuova Zelanda e attualmente ferma al largo di Sidney, in Australia.

A bordo sono rimasti solo i membri dell'equipaggio: il comandante di origini sarde e un altro migliaio di persone (tra cui trenta italiani).

Lo sbarco dei passeggeri è stato autorizzato il 19 marzo quando alcuni di loro sono risultati positivi al Covid. Ben 2.700 persone sono state lasciate andare - senza controlli - anche se, secondo quanto riporta il Guardian, presentavano sintomi da coronavirus, tosse e febbre. "E' stato un errore", ha detto il ministro della Salute del Nuovo Galles del Sud, e infatti sono ormai decine i casi dei passeggeri risultati positivi: 171 australiani e 122 stranieri.

A bordo della nave c'è tuttora almeno un marittimo positivo ma nonostante questo, raccontano dalla Ruby Princess, è stato loro chiesto di salpare senza ulteriori indicazioni né materiale sanitario.

"Ci hanno lasciato soli, abbiamo bisogno di aiuto", è l'appello. Una situazione che potrebbe ulteriormente aggravarsi nelle prossime ore.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...