CRONACA - MONDO

cina

Coronavirus, un caso sospetto a Vienna: le vittime salgono a 56 VIDEO

Un'assistente di volo, che nei giorni scorsi si era recata a Wuhan, è ricoverata in isolamento nella capitale austriaca

Ancora un caso sospetto di coronavirus in Europa.

Dopo i tre registrati in Francia, a Vienna un'assistente di volo cinese - che il 24 gennaio è arrivata nella capitale austriaca e che nei giorni precedenti è stata a Wuhan, centro dell'epidemia - è stata messa in isolamento al'ospedale Kaiser Franz Josef, dopo essere stata ricoverata ieri sera con sintomi influenzali.

"Non possiamo escludere che si tratti di coronavirus", ha comunicato il direttore medico degli ospedali viennesi Michael Binder in una nota.

Le analisi, che saranno effettuate all'Istituto di virologia dell'università di Vienna, sono attese entro 48 ore. Nel frattempo vengono controllate anche le persone che sono entrate in contatto con la donna.

Intanto, secondo l'ultimo bilancio delle autorità, in Cina il bilancio delle vittime è salito a 56 e il numero di persone infette in tutto il Paese si aggira intorno ai duemila.

Ieri sono morte quindici persone e almeno 688 nuovi casi sono stati confermati, secondo la

Commissione nazionale per la Salute.

Dei nuovi decessi, 13 si sono verificati nella provincia di Hubei, quella di Wuhan.

Tra le misure adottate nelle ultime ore dal Paese asiatico per contrastare la diffusione del virus, c'è anche il divieto temporaneo al commercio di animali selvatici.

L'allevamento, il trasporto o la vendita di tutte le specie di animali selvatici è vietato "fino alla fine della situazione epidemica nazionale", si legge in una direttiva congiunta di tre agenzie di alto livello, tra cui il ministero dell'Agricoltura.

Anche i privati si stanno muovendo e, dopo quello di Shanghai, ha chiuso anche Disneyland Hong Kong.

La società di gestione della struttura ha precisato che il parco divertimenti riaprirà solo il giorno successivo a quello in cui le autorità dichiareranno conclusa l'emergenza virus.

"Come misura precauzionale in linea con gli sforzi di prevenzione in atto a Hong Kong, stiamo temporaneamente chiudendo il parco Disneyland di Hong Kong per motivi di salute e per la sicurezza dei nostri ospiti e dei membri del cast", ha fatto sapere la società in un comunicato.

(Unioneonline/F)

DITE LA VOSTRA

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...