CRONACA - MONDO

Iraq

Raid Usa a Baghdad, ucciso il generale iraniano Soleimani VIDEOFOTO

Il Pentagono: "L'ordine è partito dal presidente Trump". Teheran: "Atto terroristico"

Le forze americane hanno ucciso in un attacco aereo all'aeroporto di Baghdad il generale iraniano Qassem Soleimani, una delle figure chiave dell'Iran, molto vicino alla Guida suprema, l'ayatollah Ali Khamenei, e considerato da alcuni il potenziale futuro leader del Paese.

Un raid, quello statunitense, che secondo le indiscrezioni sarebbe stato condotto con un drone e ordinato dallo stesso presidente americano Donald Trump e che rischia di far salire la già alta tensione fra Stati Uniti e Iran.

Il raid è avvenuto all'aeroporto di Bagdad (Ansa)
Il raid è avvenuto all'aeroporto di Bagdad (Ansa)

La reazione iraniana è stata immediata, con Teheran che fa sapere che ci saranno ritorsioni.

"Il generale Soleimani stava mettendo a punto attacchi contro diplomatici americani e personale in servizio in Iraq e nell'area", afferma il Pentagono confermando il raid e assumendosene la responsabilità.

"Il generale Soleimani e le sue forze Quds sono responsabili della morte di centinaia di americani e del ferimento di altri migliaia", aggiunge il Pentagono, precisando che il generale iraniano è stato anche il responsabile degli "attacchi contro l'ambasciata americana a Baghdad negli ultimi giorni".

"L'atto di terrorismo internazionale degli Usa con l'assassinio di Soleimani, la forza più efficace nel combattere il Daesh, Al Nusrah e Al Qaeda, è pericolosa, una folle escalation", la replica del ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif, che ha aggiunto: "Washington si assumerà la responsabilità di questo avventurismo disonesto".

Nel raid sono state uccise complessivamente otto persone. Tra loro anche anche Abu Mahndi al-Muhandis, il numero due delle Forze di mobilitazione popolare, la coalizione di milizie paramilitari sciite pro-iraniane attive in Iraq.

Dopo la notizia del raid e della morte di Soleimani, Trump ha twittato la foto di una bandiera americana.

Il tweet di Donald Trump

Parla di "sviluppi preoccupanti" la Farnesina. "Negli ultimi giorni - si legge in una nota - abbiamo assistito ad una pericolosa escalation culminata nell'uccisione del Generale iraniano Soleimani. L'Italia lancia un forte appello perché si agisca con moderazione e responsabilità, mantenendo aperti canali di dialogo, evitando atti che possono avere gravi conseguenze sull'intera regione. Nessuno sforzo deve essere risparmiato per assicurare la de-escalation e la stabilità".

"Nuovi focolai di tensione - è la conclusione - non sono nell'interesse di nessuno e rischiano di essere terreno fertile per il terrorismo e l'estremismo violento".

(Unioneonline/F)

- LE PROTESTE A TEHERAN:

il popolo iraniano scende in piazza dopo la morte di soleimani
Il popolo iraniano scende in piazza dopo la morte di Soleimani
il generale stato ucciso durante un attacco aereo a baghdad
Il generale è stato ucciso durante un attacco aereo a Baghdad
soleimani aveva 62 anni
Soleimani aveva 62 anni
il raid stato ordinato dal presidente statunitense donald trump
Il raid è stato ordinato dal presidente statunitense Donald Trump
il militare era uno dei leader assoluto del paese braccio armato dell ayatollah
Il militare era uno dei leader assoluto del Paese, braccio armato dell'ayatollah
aveva combattuto in iraq negli anni ottanta
Aveva combattuto in Iraq negli anni Ottanta
successivamente entrato nelle guardie della rivoluzione
Successivamente è entrato nelle Guardie della Rivoluzione
(ansa abedin taherkenareh)
(Ansa - Abedin Taherkenareh)
di

- BANDIERE USA BRUCIATE: VIDEO

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...