CRONACA - MONDO

Asia

L'attacco della Cina a Donald Trump: "Il Congresso Usa vuole la distruzione di Hong Kong"

"Un'interferenza manifesta negli affari interni, pronti a contrattaccare con vigore"
manifestanti a hong kong (archivio l unione sarda)
Manifestanti a Hong Kong (archivio L'Unione Sarda)

La Cina è pronta a prendere misure "per contrattaccare con vigore" in risposta al Congresso Usa che ha dato il via libera all'Hong Kong Human Rights and Democracy Act, il provvedimento a sostegno delle proteste dell'ex colonia, ora all'esame della firma di Donald Trump per la sua efficacia.

"Condanniamo con forza e ci opponiamo con decisione alla approvazione di queste leggi", ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Geng Shuang, nel corso della conferenza stampa quotidiana.

Il Congresso Usa, col via libera all'Hong Kong Human Rights and Democracy Act, il provvedimento a sostegno degli attivisti dell'ex colonia britannica, "manda il segnale sbagliato di connivenza coi criminali violenti", ha poi spiegato il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, per il quale la "sua essenza è di confondere e addirittura di distruggere Hong Kong".

"Questa è un'interferenza manifesta negli affari interni della Cina - ha concluso Wang Yi - e un grave disservizio a comuni e fondamentali interessi di un ampio numero di compatrioti di Hong Kong".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...