CRONACA - MONDO

Bahamas

Ragazza di 21 anni sbranata viva dagli squali davanti ai suoi genitori

È stata attaccata dai predatori mentre faceva snorkeling
jordan lindsey (foto facebook)
Jordan Lindsey (foto Facebook)

Gli squali l'hanno uccisa davanti agli occhi dei suoi genitori.

Una ragazza statunitense di 21 anni, di nome Jordan Lindsey, è morta nelle acque di Rose Island, nelle Bahamas, dopo essere stata attaccata contemporaneamente da tre animali mentre faceva snorkeling.

I suoi genitori, che erano con in vacanza con lei, erano rimasti a riva e dalla spiaggia hanno visto i predatori avvicinarsi alla figlia.

Hanno tentato di avvisarla, ma la giovane studentessa non ha sentito le loro urla e non si è accorta di nulla.

Per lei non c'è stato niente da fare: dopo il trasporto al Doctor's Hospital di Nassau, i medici hanno potuto solo constatare il suo decesso.

Il suo corpo era martoriato da ferite profondissime: il braccio destro le era stato strappato ed era stata morsa sul braccio sinistro e su entrambe le gambe e i glutei.

Il ministero del turismo e dell'aviazione del Commonwealth delle Bahamas ha espresso la sua vicinanza ai parenti della giovane: "A nome del governo e del popolo delle Bahamas, esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia della vittima".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...