CRONACA - MONDO

La dichiarazione

"Non indossate la kippah in pubblico", allarme antisemitismo in Germania

Il presidente israeliano Reuven Rivlin si è detto "scioccato" dalle parole di Klein, esponente del governo tedesco
immagine simbolo (ansa)
Immagine simbolo (Ansa)

Indossare la kippah nei luoghi pubblici, in Germania, può essere pericoloso.

Lo ha affermato Felix Klein, commissario tedesco per l'antisemitismo, dopo il verificarsi nel Paese di tanti episodi di violenza contro gli ebrei.

"Non posso consigliare agli ebrei di portare la kippah in qualsiasi momento in Germania", ha dichiarato.

Parole che hanno provocato la reazione ''profondamente scioccata'' del presidente israeliano Reuven Rivlin.

Il capo di Stato, pur dicendo di apprezzare "l'impegno del governo tedesco per la comunità ebraica", ha parlato di "capitolazione di fronte all'antisemitismo", sostenendo che le parole di Kein sono la dimostrazione che gli ebrei non sono al sicuro in territorio tedesco.

Secondo il ministero dell'Interno di Berlino, i reati associabili all'antisemitismo sono aumentati da 1504 nel 2017 a 1646 nel 2018.

In particolare, nello stesso arco di tempo, i crimini violenti sono passati da 37 a 62.

I responsabili sono nel 90% dei casi persone legate ad ambienti di estrema destra.

Klein, il cui ruolo nel governo Merkel è stato istituito all'inizio dello scorso anno, ha anche denunciato le "emittenti arabe che trasmettono un'immagine funesta di Israele e degli ebrei".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...