CRONACA - MONDO

Crisi di governo

Austria, il vice-cancelliere Strache si dimette dopo il video scandalo

Ieri la pubblicazione di un filmato in cui l'ex leader dell'estrema destra promette appalti alla nipote di un magnate russo
il cancelliere stebastian kurz e il vice cancelliere dimissionario heinz christian strache (ansa)
Il cancelliere Stebastian Kurz e il vice-cancelliere dimissionario Heinz-Christian Strache (Ansa)

Alla viglia delle elezioni europee, in programma il 26 maggio, si dimette in Austria il vice-cancelliere Heinz-Christian Strache, leader del partito di estrema destra FPÖ.

"Ho presentato le mie dimissioni da vice-cancelliere dell'Austria al cancelliere Kurz e lui ha accettato questa decisione", ha comunicato il politico 49enne, in una dichiarazione in conferenza stampa a Vienna.

Le dimissioni giungono a seguito dello scandalo che lo ha travolto per la pubblicazione di un video girato con una telecamera nascosta, in cui promette appalti pubblici a una presunta ereditiera russa vicina a Vladimir Putin, in cambio di un sostegno finanziario.

Il filmato, diffuso ieri sera dai giornali tedeschi "Süddeutsche Zeitung" e Der Spiegel, risale a tre mesi prima delle elezioni austriache del 2017.

L'annuncio è arrivato a seguito di un incontro fra Strache e il cancelliere Kurz.

"Ho fatto un errore e non voglio che questo possa fornire un pretesto per indebolire la coalizione", ha affermato Strache.

Sarà Norbert Hofer, l'ex candidato alla presidenza della Repubblica, a sostituire l'ex vice-cancelliere alla presidenza del partito di ultra-destra.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...