CRONACA - MONDO

cina

Si inietta in vena un mix di 20 succhi di frutta, rischia di morire

Era convinta che entrando direttamente in circolo sarebbero stati più nutrienti ed efficaci, ma non è stato così
(foto pixabay)
(Foto Pixabay)

Bere i succhi di frutta? E perché, se si possono iniettare in vena? È quel che ha pensato una donna cinese di 51 anni, convinta che sarebbero stati più nutrienti ed efficaci se fossero entrati direttamente in circolo.

La donna è quasi morta: si è iniettata per via endovenosa un mix di 20 succhi di frutta, pensando che poi sarebbe stata bene e in forma.

E invece ha rischiato di morire. Quell'iniezione le ha causato danni a fegato, reni, cuore e polmoni. Dopo cinque giorni di ricovero è salva, ma ha rischiato e non poco.

È stata la Bbc a raccontare la bizzarra storia.

Subito dopo l'iniezione la donna ha iniziato ad avere prurito, e la temperatura del suo corpo è salita vertiginosamente.

"Ha rischiato di morire per il collasso di più organi", ha spiegato uno dei medici che l'ha seguita. I dottori le hanno rimosso le tossine dal sangue con la dialisi, e le hanno dato agenti coagulanti e antibiotici.

"Avevo pensato che la frutta fresca fosse molto nutriente e non che potesse farmi male iniettarmela, non immaginavo che sarebbe successo tutto questo", ha raccontato la donna.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...