CRONACA - ITALIA

l'infettivologo

Galli: "Il vaccino? Io farei da volontario, ma capisco Crisanti"

"Stimo Crisanti, siamo indispettiti dalla continua gara negli annunci senza dati concreti. Non è un no vax"
massimo galli (ansa)
Massimo Galli (Ansa)

"Se come spero il vaccino AstraZeneca arriverà al Sacco vorrei fare da volontario". Lo ha detto Massimo Galli, infettivologo del Sacco di Milano.

Che ha allo stesso tempo difeso Andrea Crisanti, il quale ha manifestato dubbi sui vaccini Pfizer e Moderna: "Siamo indispettiti dalla continua gara negli annunci al vaccino migliore, servono fatti".

La posizione di Crisanti ad avviso di Galli "è stata travisata". "Lui ha tutta la mia stima, era seccato di continuare a vedere annunci sui media sul vaccino e non dati concreti. Questo non significa essere pessimisti, ma che se dobbiamo dare un'opinione da medici non sappiamo su che base farlo. E' sbagliato definirlo no vax, semplicemente dobbiamo saperne di più".

Interpellato sul Natale l'infettivologo ha detto: "Ho giurato a me stesso che ne avrei parlato solo per fare gli auguri ai parenti, perché credo sia compito di altri metterci la faccia da questo punto di vista. Ma una cosa è certa, non possiamo aspettarci di far finta che non sia successo nulla, dobbiamo evitare di fare quel che abbiamo fatto a Ferragosto".

Ancora: "Mi auguro che la lezione pesante estiva sia stata imparata, dalla fine del lockdown a oggi 12mila morti causati dal virus, gran parte poteva essere evitata con comportamenti responsabili e indicazioni responsabili da parte delle autorità".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}