CRONACA - ITALIA

genova

Bimbi seduti a terra e senza banchi: "Era solo un gioco", dice il preside

Il dirigente scolastico chiarisce l'equivoco
la foto pubblicata da giovanni toti (da facebook)
La foto pubblicata da Giovanni Toti (da Facebook)

"Immagine indegna? Era solamente un gioco".

È il preside della scuola elementare di Genova a chiarire il senso di quella foto che ieri ha fatto il giro del web: nell'immagine i bambini che, in classe senza banchi, si inginocchiano davanti alle sedie per scrivere e disegnare. Situazione che ha scatenato una forte ondata di polemiche e una dura presa di posizione da parte del governatore Giovanni Toti nei confronti del ministro: "Cara Azzolina - ha scritto su Facebook il presidente della Regione Liguria -, questi sono gli alunni di una classe genovese che scrivono in ginocchio perché non hanno i banchi che avevate promesso. E non sarebbero gli unici. I nostri bambini, le maestre e le famiglie non meritano questo trattamento, soprattutto dopo i sacrifici fatti in questi mesi in cui era anche un dovere morale lavorare per evitare tutto questo".

Renzo Ronconi, il preside, ha invece assicurato che si è trattato solo di un gioco: "La foto - ha detto il dirigente scolastico - ritrae bambini che durante una attività didattica stanno disegnando sereni in libertà: una ingenuità da parte dell'insegnante farla girare ma sbagliato e grave strumentalizzarla, strumentalizzando, con essa, soprattutto i bambini". Quella classe, ha aggiunto, come altre della città, ha svolto attività didattica per un paio d'ore e non sempre con gli alunni seduti a terra.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}