CRONACA - ITALIA

lecce

"Mio figlio è positivo", e scatta il caos in Tribunale. La moglie ha un malore, udienza sospesa

"L'ho visto due giorni fa", ha detto l'uomo
il tribunale di lecce (ansa)
Il Tribunale di Lecce (Ansa)

"Mio figlio è positivo al Covid-19, è ricoverato in un ospedale veneto".

Caos e minuti interminabili di subbuglio e sbigottimento oggi al Tribunale civile di Lecce. Un uomo, che stava presenziando assieme alla moglie all'udienza per la separazione, ha fatto l'annuncio davanti a tutti. Aggiungendo: "Due giorni fa sono stato con lui".

La moglie, appresa la notizia, ha accusato un malore, rendendo necessario così l'intervento del 118.

Minuti interminabili, il giudice è stato costretto a sospendere l'udienza e ora saranno avviate tutte le verifiche del caso sul padre del "presunto" positivo e sulla veridicità delle sue dichiarazioni. E' partita intanto la procedura per individuare i contatti, è stata anche disposta la sanificazione dell'Aula.

La Puglia ha numeri positivi negli ultimi giorni, ma mai abbassare la guardia, denuncia la segreteria regionale del sindacato Confsal Unsa, che conferma la notizia: "E' la dimostrazione che il contagio circola ancora, la vigilanza non può cessare, e sono poche le aule del Tribunale civile di Lecce in condizioni di sicurezza, ad esempio dotate di schermi in plexiglas".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}