CRONACA - ITALIA

i numeri dell'epidemia

In Italia 321 nuovi casi, il 74% è in Lombardia. Crollo delle terapie intensive, meno di 400

I numeri del bollettino della Protezione civile
(ansa)
(Ansa)

Meno tamponi mantenendo in sostanza lo stesso numero di nuovi casi, ma c'è il crollo delle terapie intensive ad addolcire l'odierno bollettino della Protezione civile.

Sono 321 i nuovi casi di Covid-19 in Italia (ben 237, quasi il 74%, si registrano in Lombardia. A fronte di 37.299 tamponi, ieri i tamponi erano 52mila, i nuovi casi 318.

Gli attualmente malati sono 39.297, 596 in meno nelle ultime 24 ore. Di questi, 353 sono in terapia intensiva,ben 55 in meno rispetto a ieri. Sono 5.742 i ricoverati, 174 in meno rispetto a ieri, i restanti 33.2020 sono in isolamento domiciliare.

"Solo" 846 i guariti di giornata, che portano il totale a 160.938. Anche oggi si contano 71 decessi, per un totale di 33.601 dall'inizio dell'epidemia.

Quanto ai tamponi, con quelli odierni, si sfiorano i 4 milioni. Sono 3.999.591 dall'inizio dell'emergenza.

La tabella del ministero della Salute
La tabella del ministero della Salute

Per la prima volta dall'inizio dell'emergenza è salito a 12 il numero delle Regioni che nelle ultime 24 ore non hanno registrato vittime per il coronavirus. Dai dati della Protezione Civile emerge infatti che non ci sono morti in Veneto, Marche, Campania, Trentino Alto Adige, Sicilia, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Sardegna, Valle d'Aosta, Calabria, Molise e Basilicata.

Nove quelle a zero contagi: Sicilia, Friuli, Provincia di Bolzano, Umbria, Molise, Basilicata, Calabria, Valle d'Aosta e Sardegna.

REGIONE PER REGIONE - Nel dettaglio - secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile -, gli attualmente positivi sono 20.224 in Lombardia (-31), 4.686 in Piemonte (-142), 2.839 in Emilia-Romagna (-73), 1.387 in Veneto (-16), 973 in Toscana (-38), 514 in Liguria (-32), 2.818 nel Lazio (-29), 1.310 nelle Marche (-16), 869 in Campania (-21), 1.036 in Puglia (-15), 222 nella Provincia autonoma di Trento (-61), 880 in Sicilia (-86), 233 in Friuli Venezia Giulia (-11), 736 in Abruzzo (-7), 120 nella Provincia autonoma di Bolzano (0), 31 in Umbria (0), 146 in Sardegna (-9), 13 in Valle d'Aosta (-0), 110 in Calabria (-2), 127 in Molise (-6), 23 in Basilicata (-1).

Quanto alle vittime, sono in Lombardia 16.172 (+29), Piemonte 3.898 (+14), Emilia-Romagna 4.147 (+11), Veneto 1.921 (+0), Toscana 1.055 (+2), Liguria 1.473 (+5), Lazio 747 (+6), Marche 987 (+0), Campania 415 (+0), Puglia 511 (+3), Provincia autonoma di Trento 463 (+0), Sicilia 275 (+0), Friuli Venezia Giulia 336 (+0), Abruzzo 414 (+1), Provincia autonoma di Bolzano 291 (+0), Umbria 76 (+0), Sardegna 131 (+0), Valle d'Aosta 143 (+0), Calabria 97 (+0), Molise 22 (+0), Basilicata 27 (+0).

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}