CRONACA - ITALIA

Treviso

Nasconde il cadavere del figlio disabile: "L'ho fatto per l'assegno"

La macabra vicenda con protagonista una 73enne che non voleva rinunciare alla pensione di invalidità
immagine simbolo (pixabay com)
Immagine simbolo (Pixabay.com)

Nascondeva il cadavere del figlio invalido dentro casa per continuare a ritirarne la pensione di invalidità.

Per questo una donna di 73 anni è stata denunciata dalla polizia di Treviso per truffa e occultamento di cadavere.

Le indagini sono iniziate quando all'interno dell'abitazione della donna gli agenti hanno rinvenuto il corpo mummificato di un uomo, morto a fine 2018.

Inizialmente il fatto era stato attribuito all'infermità mentale dell'anziana, ma le successive indagini hanno fatto emergere un'altra realtà: l'aveva fatto per continuare a riscuotere l'assegno di sostegno spettante al figlio, pari a circa 900 euro mensili.

L'allarme è scattato dopo la segnalazione dei vicini che sentivano provenire dall'appartamento un odore insopportabile. Dopo la macabra scoperta, dagli accertamenti della Squadra Mobile è emerso che la donna si recava personalmente alla sede centrale delle Poste per ritirare il denaro in contanti: complessivamente dovrà restituire allo Stato 9mila euro.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...