CRONACA - ITALIA

roma

A 28 anni cade con l'auto in un fosso: il fidanzato la sente morire al telefono

"Ho sentito il rumore di un grande schianto e poi non ho più sentito la voce di Claudia. Vi prego, fate qualcosa", questa la telefonata del ragazzo al 112, poi Claudia è stata trovata senza vita.
immagine simbolo (foto flickr com)
Immagine simbolo (foto Flickr.com)

Si è schiantata ed è morta a 28 anni mentre era al telefono con il fidanzato.

Claudia Oliva stava tornando a casa dopo aver passato la serata con il fidanzato a Ostia, quando ha perso la vita andando a finire in un fossato con la sua Fiat 500.

A lanciare l'allarme è stato proprio il fidanzato, che mentre era al telefono con lei prima ha sentito il rumore di uno schianto, poi non è riuscito più a parlarle perché era caduta la linea: "Sono distrutto. Ho sentito il rumore di un grande schianto e poi non ho più sentito la voce di Claudia. Vi prego, fate qualcosa. È accaduto qualcosa di tremendo", ha detto al 112 in una drammatica telefonata il cui contenuto è stato pubblicato dal quotidiano "Il Messaggero".

Gli agenti della polizia municipale l'hanno cercata per ore al buio, erano le 3 di notte. Hanno ripercorso il tragitto della 28enne, poi hanno usato il segnale Gps del telefonino per localizzare la vettura che era finita in un fossato al lato della carreggiata della Cristoforo Colombo. Accartocciata, con al suo interno il corpo senza vita della giovane.

Il fidanzato inizialmente aveva pensato a una momentanea mancanza del segnale, poi ha cominciato a preoccuparsi e ha allertato i soccorsi.

Quando è stata trovata per Claudia non c'era più nulla da fare, sarà l'autopsia a chiarire se sia morta sul colpo o se, trovandola in tempo, l'avrebbero potuta salvare. Cosa che di certo non può consolare il fidanzato affranto.

Nell'incidente non sono rimasti coinvolti altri veicoli.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...