CRONACA - ITALIA

il ministro

Open Arms, Toninelli: "Portiamo noi i migranti in Spagna"

La ong ha dato l'ok al trasferimento, ma è in corso un braccio di ferro sul come trasportare i 107 migranti
danilo toninelli (ansa)
Danilo Toninelli (Ansa)

"Ci siamo messi a disposizione con la Guardia Costiera per accompagnare la Open Arms in Spagna, per offrire supporto tecnico e per trasportare parte dei migranti a bordo di una nostra imbarcazione per il viaggio".

Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli propone la sua soluzione al problema della Open Arms, la nave della ong spagnola in mare da 18 giorni con a bordo 107 migranti e oggetto del solito braccio di ferro con il Viminale.

La ong ha accettato la proposta di trasferimento dei migranti in un porto delle Baleari - Minorca o Maiorca - fermo restando di non essere intenzionata a portarli con la propria imbarcazione: "Con la nostra imbarcazione a 800 metri dalle coste di Lampedusa, gli Stati europei stanno chiedendo a una piccola ong come la nostra, di affrontare 590 miglia e 3 giorni di navigazione, in condizioni metereologiche peraltro avverse, con 107 persone stremate e 19 volontari molto provati che da più di 24 giorni provano a garantire quei diritti che l'Europa nega", evidenziano.

Un migrante sulla Open Arms (Ansa)
Un migrante sulla Open Arms (Ansa)

"La ong ha incredibilmente rifiutato - ha detto Toninelli - con un atteggiamento che fa sospettare ci sia malafede da parte loro. A questo punto facciamo un ulteriore passo in avanti: siamo disponibili a portare noi, con la nostra Guardia Costiera, nel porto iberico che ci verrà indicato tutti i migranti che sono a bordo della Open Arms. La Spagna però faccia prima, a sua volta, un passo in avanti e tolga immediatamente la sua bandiera dalla nave della ong", conclude il ministro delle Infrastrutture.

In giornata Open Arms aveva anche proposto il trasferimento dei naufraghi in aereo o con traghetti di linea. "Per dare dignità a queste persone potrebbero trasferirli a Catania e da lì in aereo portarli a Madrid - è stata l'idea lanciata da Camps e Gatti - Affittare un boeing per 200 persone costa 240 euro a passeggero".

ALARM PHONE - Intanto si teme per un maxi naufragio davanti alle coste della Libia con almeno cento dispersi: l'allarme è stato lanciato da Alarm Phone citando un pescatore testimone della tragedia.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...