CRONACA - ITALIA

Ragusa

Perseguita per mesi la vicina con atti osceni, in manette

La vittima aveva paura di essere aggredita e non usciva più di casa da sola
polizia (archivio l unione sarda)
Polizia (Archivio L'Unione Sarda)

Aspettava che il marito della vicina uscisse di casa per tormentarla.

La polizia di Ragusa ha arrestato un 27enne con l'accusa di stalking.

A denunciare l'uomo alle forze dell'ordine è stata la coppia, che abitava sullo stesso pianerottolo del "persecutore".

La donna ha raccontato agli agenti che dallo scorso agosto il vicino di casa aspettava che il coniuge uscisse per piazzarsi davanti alla sua porta di casa e, dopo aver suonato, senza neanche ricevere risposta, iniziava a masturbarsi.

Inutili i tentativi del marito della donna di coinvolgere i familiari del 27enne, che gli hanno più volte intimato di porre fine agli atti persecutori.

Esasperata per la situazione, la coppia aveva installato una telecamera di videosorveglianza al fine di scoraggiare il giovane.

La vittima non era più libera di uscire da sola e temeva di poter essere aggredita e violentata.

La misura cautelare nei confronti del 27enne è stata disposta dalla procura di Ragusa.

Ora l'uomo si trova in un centro terapeutico.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...