CRONACA - ITALIA

il salvataggio

Sbarcano a Lampedusa i 49 naufraghi, nave sequestrata VIDEO

Aperto un fascicolo per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

La Mare Jonio ha attraccato a Lampedusa, i 49 naufraghi sono sbarcati e la nave della Ong Mediterranea è stata sequestrata.

Si è conclusa così, dopo l'ispezione della Guardia di Finanza, l'ennesima giornata di passione, l'ennesima sfida tra Matteo Salvini a un'imbarcazione di migranti.

Il personale della nave sarà sentito dagli inquirenti, la Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Un sequestro probatorio disposto dalla Guardia di Finanza, quello ai danni della nave. E va confermato entro 48 ore dalla Procura.

Salvini esulta: "Sequestrata la nave dei centri sociali. Ottimo. Ora in Italia c'è un governo che difende i confini e fa rispettare le leggi, soprattutto ai trafficanti di uomini. Chi sbaglia paga".

La nave ha attraccato (Ansa)
La nave ha attraccato (Ansa)

"ARRESTATELI" - Non aveva usato mezzi termini il ministro. "Arrestateli", aveva detto, riferendosi ai responsabili della nave Mare Ionio, l'imbarcazione battente bandiera italiana che ieri ha soccorso 49 persone, tra cui 12 minori, davanti alle coste libiche. Il capo missione è una vecchia conoscenza dell'antagonismo italiano, lo storico leader del movimento no global Luca Casarini.

Salvini, giocando proprio sulla presenza di Casarini, l'ha ribattezzata la nave dei centri sociali e ha assicurato: "Non cederemo al ricatto".

"Ignorate le indicazioni della Guardia Costiera libica che stava per intervenire, scelta di navigare verso l'Italia e non verso Libia o Tunisia, ma soprattutto disobbedienza (per ben due volte) alla richiesta di non entrare nelle acque italiane della Guardia di Finanza. Se un cittadino forza un posto di blocco stradale di Polizia o Carabinieri, viene arrestato. Conto che questo accada", ha scritto il ministro dell'Interno in un post che ha intitolato "Nave centri sociali, conto sull'arresto dei responsabili".

(foto Twitter Mediterranea)
(foto Twitter Mediterranea)

SALVINIVSCASARINI - Un migrante con i sintomi di una forte polmonite è già sceso dalla nave ed è stato accompagnato nell'ambulatorio di Lampedusa.

"L'ispezione della Guardia di Finanza si è conclusa con un verbale in cui è scritto che non c'è nulla da segnalare se non che le persone a bordo sono provate", ha detto Alessandra Sciurba, portavoce di Mediterranea. "Abbiamo chiesto un porto sicuro. Siamo italiani su nave italiana che ha salvato delle persone che erano in pericolo di vita in mare, attendiamo con fiducia di poter entrare in porto".

Casarini ha chiamato gli italiani a scendere in piazza, ma Salvini tiene il punto, e gioca proprio sulla presenza del capo missione Casarini. "Questa è la nave dei centri sociali - attacca - vedete i precedenti penali di Luca Casarini, noto per essere leader dei centri sociali del nord est. A bordo ci sono altri esponenti di sinistra e ultrasinistra, che stanno a mio parere commettendo un reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina perché hanno raccolto questi migranti in acque libiche mentre stava intervenendo una motovedetta libica, non hanno obbedito a nessuna indicazione, hanno autonomamente deciso di dirigere verso l'Italia per motivi evidentemente ed esclusivamente politici".

I migranti in un fermo immagine di un video pubblicato da Mediterranea (Ansa)
I migranti in un fermo immagine di un video pubblicato da Mediterranea (Ansa)

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...