CRONACA - ITALIA

napoli

Donna muore in ospedale, i parenti fanno a pezzi la struttura

Ad andare in scena una vera e propria aggressione ai danni di medici, infermieri e attrezzatura della sala di medicina d'urgenza
l ospedale di boscotrecase (foto da google)
L'ospedale di Boscotrecase (foto da Google)

Una "morte inspiegabile", per cui i parenti di una 55enne deceduta ieri nel reparto di medicina dell'ospedale Sant'Anna e Santissima Maria della Neve di Boscotrecase hanno deciso di farsi "giustizia" a modo proprio.

Ad andare in scena una vera e propria aggressione ai danni di medici, infermieri e attrezzatura della sala di medicina d'urgenza ubicata al secondo piano della struttura.

Urla, pugni, spintoni e schiaffi sono volati, da una decina di persone, contro il personale sanitario "colpevole" di non aver salvato la donna, che si trovava ricoverata da quattro giorni e che si sospettava fosse stata colpita da una leucemia fulminante.

Per placare gli animi è stato necessario l'intervento di quaranta tra agenti di polizia e carabinieri.

Nel frattempo la salma della donna è stata trasferita da Boscotrecase all'obitorio di Castellammare di Stabia, dove oggi sarà effettuata l'autopsia su richiesta della Procura di Torre Annunziata.

Due le denunce presentate, da una parte quella dei parenti della vittima e, dall'altra, quella della direzione dell'Asl Napoli 3 Sud per i danni subiti da personale e cose.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...