CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

lo screening

"Sardi e sicuri" a Cagliari: i test nelle giornate del 6 e 7 marzo

Numerose le postazioni allestite sul territorio comunale
(foto ufficio stampa)
(foto ufficio stampa)

Nelle giornate del 6 e 7 marzo, i cagliaritani potranno effettuare il tampone anti-Covid gratuitamente.

L'avvio dello screening è stato annunciato questa mattina dal sindaco Paolo Truzzu, e il primo cittadino ha parlato anche di modalità di esecuzione "veloci", circa 15 minuti per l'esame e per l'esito, con burocrazia ridotta al minimo.

"Le mattine dalle 8,30 alle 13 e le sere dalle 14 alle 18, gratuitamente tutti i cittadini che vorranno sottoporsi al test antigenico potranno recarsi nel luogo più vicino alla propria abitazione", ha detto Truzzu.

Un grande sforzo organizzativo, ha sottolineato, diretto a testare tutti i cittadini sopra i 10 anni di età: più di 80mila secondo le stime.

"Questa campagna di screening è fondamentale - ha aggiunto - per capire qual è la diffusione del virus a 40 giorni dalla riapertura delle scuole, in considerazione anche dell'arrivo anche in Sardegna delle sue varianti, e soprattutto per arginare la pandemia. Senza contare che pone le basi per iniziare il prima possibile la campagna vaccinale".

Numerose le postazioni allestite per effettuare il tampone naso-faringeo distribuite in 17 strutture su tutto il territorio comunale. Per la maggior parte dei casi nelle palestre scolastiche:

Mulinu Becciu (Scuola secondaria Alziator - via Asquer 17);

San Michele (Scuola secondaria Dessì - via Koch 2);

Pirri (Scuola primaria - via Toti 204, Scuola secondaria Alighieri - via Sant'Isidoro, Scuola primaria Serra - via Dei Partigiani 1);

Genneruxi (Scuola secondaria Foscolo - viale Marconi 82, Scuola primaria 17° Circolo - via Machiavelli);

Fonsarda (Liceo scientifico Pacinotti via Liguria 9);

Genneruxi- Monte Urpinu (Scuola Primaria - via Garavetti 1);

Zona via Della Pineta (Scuola secondaria - via Venezia 21);

Quartiere del Sole (Scuola primaria - via del Sole 14);

Sant'Elia (Scuola primaria Nanny Loi - via Schiavazzi);

Zona Cimitero Bonaria (Scuola secondaria Alfieri - via De Gioannis 9/11);

Villanova - Zona via Bacaredda (Scuola scondaria - via Piceno 2);

Stampace - Zona viale Trento (Scuola De Amicis - via Falzarego 36);

Is Mirrionis (Scuola primaria San Michele Mameli - via Redipuglia);

Terminal crociere Molo Ichnusa.

I cittadini, ha spiegato Maurizio Marcis, medico dell'Ats, dovranno avere la tessera sanitaria e lasciare un numero di cellulare al quale verrà inviata la password per ottenere il referto: "Se il risultato del test sarà positivo, la persona e i familiari stretti saranno sottoposti a tampone molecolare. L'esito arriverà entro 24 ore".

"Lo screening - ha ribadito Viviana Lantini, assessore a Politiche sociali, Benessere e Famiglia - è uno strumento importantissimo nell'epidemia da coronavirus perché riesce ad individuare una parte della popolazione che sono i cosiddetti positivi asintomatici, cioè persone che pur non manifestando loro stessi la malattia riescono a essere strumento di contagio agli altri. È quindi necessario identificare queste persone per isolare eventuali focolai di infezione per evitare la trasmissione del virus, ma anche e soprattutto permettere delle cure mediche che siano precoci con conseguente diminuzione di quello che è il ricorso alle strutture ospedaliere".

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}