CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

vaccini

In arrivo nell'Isola 12.780 dosi Pfizer: "Su Moderna aspettiamo notizie"

Nonostante i ritardi di Pfizer e AstraZeneca, l'Ue non cambia gli obiettivi: "Entro l'estate vaccinare il 70% della popolazione"

E' attesa per domani la consegna in Sardegna di altre 12.870 dosi di vaccino Pfizer. Lo conferma l'assessore regionale della Sanità Mario Nieddu.

Si attendono invece notizie sul farmaco prodotto da Moderna, "A noi dovrebbero essere consegnate 1800 dosi (prevista la doppia inoculazione quindi i vaccini sarebbero 900, ndr.) ma ancora non abbiamo ricevuto nulla, per questo ho chiesto al commissario per l'Emergenza Domenico Arcuri di tenerci aggiornati".

Sinora sono state recapitate all'Isola 40.350 dosi, il 65,1% di quelle previste. Complessivamente ne sono state somministrate 26.286.

Intanto la presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen ha parlato al telefono questa mattina con l'ad di AstraZeneca Pascal Claude Roland Soriot, ricordando che l'Ue si attende "una consegna nei tempi previsti".

Il portavoce della Commissione Ue Eric Mamer, rispondendo alle domande sui ritardi di Pfizer e quello annunciato di AstraZeneca, ha detto che "non cambieremo gli obiettivi". Ovvero copertura vaccinale dell'80% della popolazione vulnerabile e del personale medico entro marzo e del 70% della popolazione entro l'estate.

"Se ogni volta che emerge un problema cambiamo il nostro obiettivo, perdiamo prevedibilità e chiarezza per tutte le parti coinvolte nel processo. Gli obiettivi sono ambiziosi e intendiamo trovare soluzioni ai problemi emersi".

Di ritardi "insopportabili, imprevisti, inaccettabili" parla il commissario Domenico Arcuri, che tuttavia non perde la speranza di poter raggiungere l'immunità di gregge entro la fine dell'autunno.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}