CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

Il contagio

Sinnai: sono 113 i casi di Covid in paese. Oggi il sindaco incontra i medici di base

Anedda: "Massima attenzione da tutti i cittadini"
il sindaco anedda (foto serreli)
Il sindaco Anedda (foto Serreli)

Sono 113 i casi positivi al Covid-19 a Sinnai, 107 le persone attualmente in isolamento domiciliare e 6 in ricovero ospedaliero. Il sindaco Tarcisio Anedda "raccomanda pertanto il massimo puntuale rispetto di tutte le prescrizioni in materia di prevenzione emanate dalle autorità governative, regionali e comunali".

"In queste ultime settimane - precisa il primo cittadino - insieme alla Giunta, siamo in costante contatto con l'istituzione regionale, ATS, medici di base. Si sta lavorando per dare una risposta concreta ed efficace per contrastare il preoccupante contagio del virus nel nostro paese".

"Oggi - aggiunge ancora Anedda - incontrerò i medici di base per un confronto su diversi aspetti della pandemia. Sarà l'occasione per comunicare quali contributi e interventi intendere mettere in atto l'amministrazione di Sinnai: locali attrezzati, risorse economiche e personale. Questo momento rappresenterà la vera occasione per una concreta collaborazione e grande cooperazione tra tutti".

In una nota Anedda aggiunge anche che "Sinnai, come gli altri Comuni, vive una situazione di emergenza costante. La responsabilità reciproca insieme alla massima tutela per la salute pubblica sono al centro delle discussioni su tutti i livelli. Quali azioni e misure si possono mettere in atto oggi per contrastare la diffusione del virus? Purtroppo non sempre nei Comuni è possibile tenere informati tutti i cittadini sulle comunicazioni istituzionali e le informazioni utili, come quelle legate all'emergenza da Coronavirus, attraverso l'uso dei social e delle piattaforme web. Ora più che mai siamo chiamati alla massima responsabilità, stiamo vivendo un periodo complesso in cui spesso le notizie e l'assenza di un monitoraggio capillare e di una corretta comunicazione dei dati crea confusione tra i cittadini e tra i sindaci che quotidianamente sono chiamati a gestire le urgenze e le assistenze sul territorio. Si chiede ai sindaci un contatto diretto con i cittadini, ascoltare le loro esigenze, informarsi sullo stato di salute e sulle loro necessità. La nostra amministrazione, nonostante critiche e pareri contrastanti, sta programmando da tempo azioni a favore della cittadinanza tutta e con un occhio di riguardo per le persone sole ed anziane".

Raffaele Serreli

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}