CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

l'allerta

Caldo torrido in Sardegna: oggi il picco, anziani a rischio

Temperature da bollino rosso fino a domani sera. Si moltiplicano gli appelli a evitare i rischi dell'esposizione al sole

Bollino rosso, nella giornata di oggi, per l'innalzamento delle temperature che in Sardegna raggiungeranno anche i 40 gradi.

Confermato il bollettino emesso ieri dalla Protezione civile regionale, che lancia l'allerta fino alle 20 del 26 giugno.

Le temperature massime si registreranno sui settori occidentali dell'Isola.

Nella giornata di mercoledì arriverà un po' di sollievo con un lieve calo della colonnina di mercurio, ma si dovrebbero comunque registrare localmente anche fino a 37 gradi di massima.

Intanto, si moltiplicano gli appelli di istituzioni e associazioni alla popolazione, per il rispetto delle regole di "buon senso" per evitare i pericoli dovuti all'afa.

Tra questi, quello di Coldiretti.

"Occorre attivare tutte le precauzioni per evitare che si ripeta la strage del 2003 quando in Italia per effetto del caldo torrido si contarono almeno 2.222 decessi durante l'estate soprattutto tra i più anziani".

"Con l'arrivo del grande caldo - sottolinea l'associazione - sono a rischio in Italia i quasi 7 milioni di anziani con più di 75 anni che più di altri soffrono e devono essere aiutati a resistere alle alte temperature, soprattutto per la scarsa attitudine a bere".

I consigli sono quelli noti, ma che spesso non vengono seguiti: "Bisogna seguire prima di tutto alcune regole di buon senso e - prosegue la Coldiretti - ridurre al minimo le esposizioni ai raggi solari, specie nelle ore centrali della giornata, vestirsi con abiti leggeri chiari di cotone o in altre fibre naturali, fare docce tiepide, stare in luoghi ombreggiati, ma soprattutto difendersi con un'alimentazione con acqua e cibi rinfrescanti come frutta e verdura di stagione, ricche di potassio, calcio e ferro, indispensabili per rinvigorire l'organismo e reintegrare acqua e sali minerali persi con l'eccessiva sudorazione".

(Unioneonline/l.f.)

I CONSIGLI DEL MEDICO:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...