ECONOMIA

La battaglia

Il Pecorino Romano Dop si salva dai dazi Usa: nessuna nuova tassa

Il Consorzio: "Risultato di un'attività di costante dialogo con le istituzioni americane"
(foto da google)
(foto da Google)

Per la terza volta il Pecorino Romano Dop si salva dalla tagliola dei dazi Usa. Un risultato che secondo il Consorzio di tutela non era "per niente scontato" ed è frutto di un'attività di "tutela legale e di costante dialogo e mediazione con le istituzioni americane".

"Siamo davvero felici per questo nuovo, importante risultato - dice il presidente del Consorzio di Tutela del Pecorino Romano, Salvatore Palitta - Da quando è iniziata la questione dei dazi Usa la nostra presenza e attività per tutelare il Pecorino Romano è stata costante e quotidiana, non abbiamo mai abbassato la guardia. Soprattutto in questo momento, dopo il lockdown, con i mercati esteri che diventano sempre più difficili, essere riusciti a restare fuori dalla lista dei dazi Trump è un traguardo fondamentale, che ci permette di guardare con un po' più di ottimismo ai prossimi mesi".

"Per il Consorzio - aggiunge ancora - quella contro i dazi Usa è stata una battaglia in prima linea e di fondamentale importanza, fatta di tutela legale ma soprattutto di un'attività di costante mediazione e dialogo con rappresentanti istituzionali. Proteggere il prodotto significa salvaguardare economia e posti di lavoro, perciò il nostro impegno, che va avanti da anni, continuerà esattamente in questa direzione".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}