ECONOMIA

la vertenza

Porto Canale, la Regione: "Far slittare gara e prorogare la cig"

Il 3 giugno vertice importante al Mise
(archivio l unione sarda)
(Archivio L'Unione Sarda)

La Regione ha formalizzato la richiesta di slittamento della scadenza della call internazionale per il rilancio del terminal industriale del porto di Cagliari, che per via dell'emergenza Covid era già stata posticipata dal 15 aprile al 1 giugno.

Si punta anche alla "proroga degli ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori dello scalo commerciale fino all'individuazione del nuovo operatore del terminal", ha spiegato l'assessore al Lavoro Alessandra Zedda a margine di un incontro sulla vertenza di Porto Canale cui hanno partecipato anche gli assessori a Industria e Trasporti Anita Pili e Giorgio Todde, oltre ai rappresentanti dei sindacati.

Il prossimo 3 settembre scade infatti il termine di 12 mesi di cig prevista per i 208 lavoratori.

"Auspichiamo che al prossimo vertice che si terrà il 3 giugno al Mise e al ministero del Lavoro si possa tracciare il percorso di sostegno economico per tutti i lavoratori e che si definiscano tutti gli aspetti relativi alla vertenza per il rilancio di Porto Canale, reso più appetibile dall'infrastruttura viaria inaugurata pochi giorni fa e che agevolerà e renderà più sicuri i collegamenti con le banchine e la SS 195", hanno dichiarato gli assessori.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}