ECONOMIA

il sit in

Operai ex Alcoa: "Lavoro a rischio". Solinas: "Ora un tavolo in Regione"

I lavoratori chiedono garanzie sul loro futuro

"Chiediamo al presidente e anche a tutta la giunta di sostenerci perché è una vertenza che dura ormai da tanti anni".

C’è preoccupazione tra i lavoratori ex Alcoa che stamattina hanno organizzato un sit-in a Cagliari davanti a Villa Devoto. Temono che l’incertezza politica del momento possa avere gravi ripercussioni anche sul loro lavoro "mandando via questi imprenditori che sono venuti dall’esterno per investire in Italia, oltretutto in un territorio come il nostro, il Sulcis, che ha un alto numero di disoccupati".

Gli ammortizzatori sociali sono in scadenza – ricordano -, e manca poi l'intesa con Enel per il costo dell'energia.

La nuova proprietà, Sider Alloys, questo è il rischio, potrebbe abbandonare il progetto di riavvio dello stabilimento di Portovesme.

Il problema resta quello relativo al costo dell'energia, troppo alto. L'azienda, dicono ancora gli operai per voce di Bruno Usai di Fiom Cgil, "ci ha già fatto sapere di non aver avuto alcun riscontro da parte del Governo, né che vi sia la reale intenzione di chiudere positivamente".

Rino Barca, segretario regionale Fsm-Cisl ribadisce che "non è stato definito l'ammortizzatore sociale per il 2020 per circa 500 lavoratori per i quali il beneficio scade il 31 dicembre: insomma un dramma sociale che la politica sta sottovalutando".

Ma sono tanti quelli che non vogliono contare sugli ammortizzatori, spiegano i manifestanti, ma auspicano piuttosto di poter rientrare in fabbrica "perché il lavoro è dignità".

SOLINAS - "La Regione aprirà immediatamente un tavolo politico che metta insieme azienda, sindacati, Invitalia e ministero per fare il punto sulla vertenza e trovare le soluzioni per il riavvio dell'attività produttiva dello stabilimento", questa la proposta del Presidente della Regione Christian Solinas, che ha incontrato una rappresentanza dei lavoratori.

"È fondamentale - ha chiarito il governatore - avviare subito le interlocuzioni che portino ad abbattere il costo dell'energia per la produzione e assicurare competitività nell'Isola a uno dei maggiori player del mercato. Assicuro tutto il mio impegno per sollecitare già dalla prossima settimana i referenti istituzionali".

(Unioneonline/s.s.-L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...