ECONOMIA

manovra

Dopo quella degli scontrini, spunta la lotteria per chi paga con la carta

Il governo pensa di stanziare 70 miliardi di euro per i premi destinati alle estrazioni collegate alle transazioni elettroniche
immagine simbolo (pixabay)
Immagine simbolo (Pixabay)

Oltre al carcere per i grandi evasori (sopra i 50mila euro), il Governo è pronto a inserire nella Manovra finanziaria altri tre provvedimenti per rendere dura la vita ai "furbetti" del Fisco.

La prima, già annunciata da tempo, è la lotteria degli scontri, per invogliare i clienti a chiedere ai negozianti "pigri" di emettere lo scontrino, che sarà collegato a premi in denaro.

Inoltre, nel dl collegato alla Manovra, dovrebbe entrare un'analoga lotteria, anche sulle compravendite non in contanti: per incentivare l'uso di sistemi di pagamento elettronici, si pensa infatti una specifica estrazione di premi riservati tanto ai consumatori quanto ai negozianti, qualora il pagamento avvenga con carte o bancomat. Per tali premi, si legge in una bozza, verrebbero stanziati 70 milioni di euro.

Infine, il Governo pensa ad abbassare il limite dell'uso del contante da 3.000 a 1.000 euro.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...