ECONOMIA

al porto

Oristano: arrivati i serbatoi per il primo deposito costiero di Gnl in Italia

L'impianto progettato dalla Gas and Heat S.p.A.
i serbatoi (foto gas and heat spa)
I serbatoi (foto Gas and Heat Spa)

Il primo deposito costiero di Gnl in Italia inizia a prendere forma. Nel porto industriale di Oristano sono arrivati i primi tre serbatoi che serviranno per la realizzazione dell'impianto progettato dalla Gas and Heat S.p.A.

A trasportare le prime tre cisterne che, come dicono gli addetti ai lavori, rappresentano la metà della capacità di stoccaggio che verrà installata in Sardegna, è stata la nave Heavy Lift, deputata a questi tipi di trasporti.

L'operazione si è svolta con l'ausilio di diversi mezzi qualificati che hanno guidato i vari convogli fino all'ingresso del porto. Oggi sono iniziate le operazioni di sbarco. Il porto di Oristano quindi si prepara a diventare un polo dei depositi costieri di Gnl, il gas naturale liquefatto.

Il progetto messo in piedi dalla società Higas prevede un impegno finanziario complessivo che supera gli 80 milioni di euro. La conclusione dei lavori è prevista ad agosto del 2020. Verrà consegnata al territorio una struttura capace di stoccare 9mila metri cubi di Gnl che sarà in grado di fornire 200mila tonnellate all'anno di gas al tessuto produttivo locale sia attraverso un servizio di trasporto con autobotti ma anche avvalendosi della connessione con la rete in corso di realizzazione da parte del Consorzio industriale di Oristano.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...