CULTURA

scuola e innovazione

Nell'Istituto Einaudi di Senorbì presentato il Percorso Startup

Gli studenti si cimentano e mettono la loro creatività al servizio delle imprese del territorio
l incontro con i rappresentanti delle aziende coinvolte (foto s sirigu)
L'incontro con i rappresentanti delle aziende coinvolte (foto S. Sirigu)

Nelle aule laboratorio dell'Istituto di istruzione superiore "Luigi Einaudi" di Senorbì si è svolto il primo incontro della terza edizione del progetto Percorso Startup, finanziato dalla Fondazione di Sardegna e realizzato da Apply Consulting col coordinamento di Giovanni Garofalo, docente dell'Einaudi.

Se nelle ultime tre annualità circa 120 studenti si sono cimentati nello sviluppo di oltre 15 idee d'impresa in grado di rispondere alle esigenze del loro contesto socio-economico di riferimento, in questa nuova edizione si è voluto dare maggiore spazio all'Open Innovation, offrendo la carica creativa dei giovani studenti al servizio delle imprese operanti nel territorio.

Al primo incontro hanno partecipato sei rappresentanti di altrettante importanti realtà, ciascuna delle quali ha lanciato una sfida ad un gruppo di studenti. Si è passati da sfide nell'ambito della comunicazione e del marketing come quelle poste dalla Cantina Trexenta rappresentata da Augusto Sitzia, dall'Antico Molino Secci con il suo portavoce Giuseppe Noli e dal founder di Hemp Factory, Roberto Piseddu, a quelle maggiormente relative alle nuove frontiere dell'innovazione tecnologica portate da Nicola Palmas, Ceo della startup innovativa Billalo, e da Giovanni Moreddu rappresentante della software house Radix. Infine, il sindaco di Suelli Massimiliano Garau, ha coinvolto i ragazzi nel trovare soluzioni innovative per il "Sistema Turistico Locale di Suelli", progetto che al suo interno vanta già la presenza di istituzioni quali la Soprintendenza, il Centro Nazionale di Ricerca e addirittura l'Università di Budapest.

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...