CULTURA

Tradizioni

Torna il carnevale ad Arzachena, all'insegna della sostenibilità

Previsto un premio anche per il carro più "verde". Il via dal 20 febbraio
il gruppo mascherato vincitore dell edizione dello scorso anno (foto comune di arzachena)
Il gruppo mascherato vincitore dell'edizione dello scorso anno (foto Comune di Arzachena)

Torna il Carnevale ad Arzachena, con un ricco calendario di appuntamenti in programma dal 20 febbraio all'1 marzo.

Parola d'ordine, come da tradizione, il divertimento, ma rigorosamente all'insegna della sostenibilità.

Ad essere coinvolto il centro urbano e, come a tradizione, il mare del borgo di Cannigione.

IL PROGRAMMA - Il via il 20 febbraio, dalle 12.30 alle 18 con la Favata del Giovedì grasso, frisgioli longhi (frittelle lunghe) e festa dei bambini con Pentolaccia in piazza Risorgimento. Preparazione e degustazione di Fai e laldu, il piatto tipico del carnevale a base di cavolo, lardo e carne stufati. Animazione per i più piccoli con musica, mascotte dei personaggi dei cartoni animati, spettacolo "Carta e coriandoli", giochi gonfiabili. Distribuzione delle frittelle lunghe. Musica dal vivo con fisarmonicista per animare di danze la piazza fino a sera.

Il 23 e il 25 febbraio, dalle 14.30, sfilate di 6 carri allegorici, corteo e coreografie dei gruppi mascherati e delle macchine allegoriche con partenza da via Paolo Dettori, angolo viale Costa Smeralda, e arrivo al piazzale della palestra comunale in località Corracilvuna, dove dal palco partirà l'animazione con dj set e musica dal vivo. Apertura stand per la distribuzione di panini con salsiccia arrosto e di frittelle.

L'1 marzo, dalle 14.30, sfilata sul mare a Cannigione, con partenza e arrivo al porto lungo il percorso di via Nazionale. Apertura stand per la distribuzione di frittelle e panini con il polpo.

Ai consueti premi per il miglior carro, miglior gruppo, miglior macchina e miglior costume, si aggiunge quest'anno il premio per il carro più "verde", che sarà assegnato a chi si mostrerà più sensibile alle tematiche ambientali nella realizzazione delle creazioni in cartapesta e dei costumi. Assicurato dagli organizzatori anche l'utilizzo di coriandoli in carta riciclata e di stoviglie compostabili per la distribuzione di cibo e bevande.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...