CULTURA

Sant'Isidoro

Sedilo, prima uscita per le pandele dell'Ardia

Sguardi puntati su "sa prima pandela" Daniele Meloni e i suoi due gregari
le pandele (foto alessia orbana)
Le pandele (foto Alessia Orbana)

Prima uscita pubblica a cavallo delle pandele dell'Ardia domani a Sedilo, in occasione della processione per Sant'Isidoro, santo protettore della campagna.

Numerosissimi ogni anno i cavalieri che partecipano alla processione, ma gli sguardi saranno puntati soprattutto su sa prima pandela, al secolo Daniele Meloni, e i suoi due gregari: Giuseppe Meloni e Gian Battista Manca, scelti rispettivamente dal capocorsa come seconda e terza pandela. A loro il delicato compito di affiancarlo nella due giorni in cui il santuario di San Costantino brulicherà di gente arrivata da ogni dove, chi per assistere all'Ardia, chi per sciogliere un voto, chi per invocare il Santo fortemente venerato.

Domani mattina a Sedilo l'appuntamento è per le 10.30 con la processione accompagnata dai cavalieri e dai mezzi agricoli addobbati per l'occasione. A seguire la messa. Nel pomeriggio animazione e musica per bambini. Si proseguirà con il festival musicale.

Durante la serata si terranno anche le premiazioni delle corse piane - in programma stasera, mente stanotte si terrà il concerto di Maria Giovanna Cherchi -, dei mezzi agricoli e del concorso "Angoli fioriti", promosso dal Comune.

Il sindaco Salvatore Pes ha già firmato l'ordinanza che impone ai cavalieri il divieto di circolare a cavallo dalle 21 in poi in piazza San Giovanni in modo da evitare situazioni di pericolo o fastidio per le persone. Per i trasgressori multe da 25 a 500 euro.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...