CRONACHE DALLA SARDEGNA

Immigrazione in aumento in Sardegna
La comunità più numerosa è romena

Gli stranieri in Sardegna nel 2001 costituivano lo 0,6% della popolazione. Ora gli ultimi dati del 2013 dicono che la quota è arrivata al 2,2%.
gli alunni di una scuola (immagine simbolo)
Gli alunni di una scuola (immagine simbolo)

"Una crescita - ha spiegato Oliviero Forti, responsabile dell'Ufficio immigrazione della Caritas Italiana a margine della presentazione del XXIII Rapporto sull'immigrazione - non fortissima, ma legata più che a un aumento del flusso migratorio alle nuove nascite". Ancora una volta, ha sottolineato il Report, il saldo migratorio (+5.715) è riuscito a compensare il saldo naturale (-3.182). In crescita soprattutto la presenza cinese e quella ucraina.

La Sardegna è una delle ultime regioni per numero di presenze: accoglie soltanto lo 0,8% di tutti gli stranieri residenti in Italia. "A livello locale - ha sottolineato don Marco Lai, responsabile regionale della Caritas - restano aperte le questioni relative al Centro di accoglienza di Elmas e dei rom. Stiamo facendo dei passi avanti. Per quanto riguarda Elmas bisogna dire che quanto è accaduto nei giorni scorsi in via Roma (con bivacchi sotto i portici) rappresenta un pò una forzatura: la Caritas offre ospitalità anche dopo che i migranti hanno ricevuto il permesso di soggiorno".


UOL Unione OnLine







Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...