SPETTACOLI

In tv

La confessione di Emma: "Nella prima settimana di lockdown non riuscivo a dormire"

"Avrei voluto passare la quarantena con i miei genitori, ma sono rimasta a Roma per dare il buon esempio"
emma marrone ospite di domenica in (foto da frame video)
Emma Marrone ospite di Domenica In (foto da frame video)

"Durante la prima settimana di lockdown non riuscivo a dormire. Poi ho cominciato a darmi da fare e ho ripreso la mia vita". È la confessione di Emma Marrone, che ha raccontato ospite di Domenica In la grande ansia vissuta all'inizio della pandemia da Covid-19, svelando anche alcuni retroscena della sua vita privata.

"Avrei voluto passare la quarantena con i miei genitori - ha poi aggiunto - ma per dare il buon esempio ho preferito restare a Roma".

Poi la digressione sulla sua malattia, e il coraggio - sottolineato da Mara Venier - con cui la cantante ha affrontato, pubblicamente, i mesi più bui.

"Perché nasconderlo? - ha detto Emma - Ho voluto raccontare tutto per non lasciare che strumentalizzassero la mia persona. Ho detto la verità perché ho rispetto della mia persona, ma ho rispetto anche dei miei fan, che magari stavano risparmiando soldi per venire da me".

E alla domanda di Mara Venier sugli hater, da cui Emma è da sempre perseguitata, ha risposto: "Degli insulti social non mi frega niente. Ho 36 anni, di cose serie ne ho vissute nella mia vita, di queste cose non mi importa più. I miei genitori sono fieri di me, tutto il resto è noia".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}