SPETTACOLI

Festival

La sfuriata di Ultimo, secondo classificato, contro i giornalisti: "Rompete il ca***"

Vivace conferenza stampa del secondo classificato al Festival
il cantante romano ultimo (ansa)
Il cantante romano Ultimo (Ansa)

Polemica in sala stampa al termine del Festival di Sanremo. Protagonista il secondo classificato Ultimo, che quando si è presentato in conferenza stampa e ha fatto i complimenti al vincitore Mahmood chiamandolo "ragazzo" si è beccato i rimbrotti dei giornalisti.

E non l'ha presa proprio bene: "Voi giornalisti avete questa settimana per sentirvi importanti. E rompete il ca**o", ha detto, prendendosi anche i fischi.

Quindi ha chiarito: "Non ho mai avuto la pretesa di venire qui e vincere, a differenza di quello che avete detto voi, tirandomela. Io mi sono grattato, ma non è servito a niente. La mia vittoria e quella di tanti altri artisti arriva sicuramente dopo il Festival. La mia vittoria sono i live, la gente che mi vuole e che si riconosce in quel che scrivo. C'avete sempre qualcosa da dire".

Poi, quando si sono calmati gli animi, ha dimostrato che effettivamente ci teneva eccome a vincere: "Vi sembro incazzato? Sono sincero, non sono uno che ha bisogni di crearsi un velo di finzione davanti. Qui gli artisti vengono con un'idea ben precisa, e se io non riesco a raggiungere il mio obiettivo ce l'ho con me stesso, e con nessun altro. Sono amareggiato, punto all'eccellente e non al buono".

Forse quello che non è andato giù al 22enne romano è stato penalizzato proprio dal voto della sala stampa e della giuria d'onore, che hanno dato la vittoria a Mahmood. Nel voto popolare Ultimo ha prevalso di gran lunga sui due concorrenti.

E infatti, dopo la sfuriata in sala stampa, ha scritto (e poi cancellato) un tweet: "La gente è la mia vittoria, da casa eravamo il quadruplo rispetto agli altri. Dalla parte vostra per sempre, ci vediamo al tour e allo Stadio Olimpico".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...