POLITICA

il decreto

Elezioni a Roma, Milano, Napoli e Torino: si vota tra settembre e ottobre

Il testo approvato dal Cdm riguarda anche le Regionali in Calabria
beppe sala e virginia raggi (ansa)
Beppe Sala e Virginia Raggi (Ansa)

Elezioni amministrative slitta in autunno.

Il voto per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale delle maggiori città italiane - Roma, Milano, Napoli, Bologna e Torino - non si terrà in primavera, bensì tra il 15 settembre e il 15 ottobre, a causa dell'emergenza Covid.

Lo prevede il decreto legge approvato nell'ultimo Consiglio dei Ministri.

Il testo riguarda anche le suppletive per la Camera a Siena e le Regionali, già indette, in Calabria.

Il decreto dispone il rinvio a causa "del permanere del quadro epidemiologico da Covid-19 diffusamente grave su tutto il territorio nazionale e dell'evolversi di significative varianti del virus che presentano carattere ulteriormente diffusivo del contagio".

Sempre in base al decreto, per l'anno 2021, limitatamente alle elezioni comunali e circoscrizionali, "il numero minimo di sottoscrizioni richieste per la presentazione delle liste e candidature è ridotto ad un terzo".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}