ECONOMIA

Il futuro del metano dopo il no al Galsi
Regione-Ministero: il risultato del vertice

Si è svolto oggi al Ministero dello Sviluppo economico, il tavolo di confronto tra Regione Sardegna e il Governo sulla metanizzazione dell'Isola. Ecco i risultati.
foto simbolo
Foto simbolo

La Regione Sardegna "pone con forza al governo la questione della metanizzazione dell'isola". Lo hanno ribadito oggi, secondo quanto riporta un comunicato del ministero dello Sviluppo economico, il presidente, Francesco Pigliaru, e l'assessore all'Industria Maria Grazia Piras, in un incontro al Mise dedicato all'approvvigionamento energetico regionale. "L'esecutivo, nella persona del vice ministro Claudio De Vincenti - prosegue la nota - ha raccolto con attenzione la richiesta e osservato come questa si muova in linea con la Strategia Energetica Nazionale". La riunione, conclude il comunicato, è stata aggiornata da qui a due settimane. Al prossimo appuntamento sarà presente anche Snam Rete Gas, per cominciare a fare le opportune verifiche.

L'accelerazione sul fronte dell'approvvigionamento energetico si è resa necessaria dopo l'uscita della Sfirs, la finanziaria regionale, dal Consorzio Galsi, che deve ancora stabilire l'avvio dei lavori per la condotta tra Algeria e Italia, passando appunto attraverso la Sardegna. Messo da parte, almeno per ora il Galsi, ora la Giunta guidata da Francesco Pigliaru, darà incarico ad un advisor per stabilire quale delle tecnologie sul mercato possa essere utilizzato per portare il metano nell'Isola: rigassificatore o ad esempio deposito per gas compresso.


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...