CRONACA - MONDO

usa

Accusati di pedofilia, ma liberi di insegnare: l'indagine sui preti

Oltre 1.700 sacerdoti accusati di abusi sessuali, secondo un report, vivono ancora a contatto con i bambini
foto simbolo (pixabay)
Foto simbolo (Pixabay)

Centinaia di preti negli Stati Uniti, pur essendo accusati di abusi sessuali contro i minori, continuano tranquillamente a condurre la loro vita.

Magari restando anche a contatto con i bambini.

È quanto emerge dal report della Associated Press condotta nelle diocesi degli Usa.

Sono 1.700 i sacerdoti che proseguono la loro vita con pochi controlli, o addirittura nessuna supervisione, da parte delle autorità religiose o forze dell'ordine, scrive l'Ap: "Ora insegnano o vivono accanto a campi da gioco".

Decine di loro, peraltro, hanno commesso altri crimini anche nei casi in cui hanno lasciato la Chiesa, inclusi reati di violenza sessuale.

Per questo i sostenitori delle vittime di pedofilia hanno lanciato un appello per controllare maggiormente queste persone. Ma non è semplice, perché in molti casi non ci sono state condanne - magari i processi sono in corso - e nei loro confronti non possono essere presi provvedimenti.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...