CRONACA - ITALIA

grosseto

Insulta e picchia un uomo di colore in spiaggia. Il figlio di 8 anni lo ferma: "C'è posto per tutti"

Appena ha posato il telo, il 25enne è stato invitato ad andarsene dal vicino: "Qui non ci puoi stare"
il giovane aggredito in spiaggia (foto da facebook)
Il giovane aggredito in spiaggia (foto da Facebook)

Insultato e picchiato in spiaggia davanti agli altri bagnanti da un uomo che voleva allontanarlo perché di colore.

E' successo sulla spiaggia di Castiglione della Pescaia (Grosseto).

Vittima Mamady Dabakh Mankara, 25enne di nazionalità senegale, da quattro anni in Italia e da oltre un anno assunto in una cooperativa di Grosseto che si occupa di ragazzi disabili.

L'uomo aveva appena posato il suo telo sotto un gazebo quando è stato apostrofato con insulti razzisti da un vicino e invitato ad andare via. "Qui non ci puoi stare, vai via. N***i di m... qui non ci dovete stare...", avrebbe detto l'aggressore, prima di scagliare un pugno.

Sarebbe stato il figlio di 8 anni a invitare il padre a calmarsi: "Possiamo stare tutti in spiaggia".

Il 25enne si è poi recato al pronto soccorso di Grosseto dove è stato visitato, medicato e dimesso con una prognosi di sette giorni per le ecchimosi sotto un occhio e un labbro tumefatto. Ha intenzione di sporgere denuncia contro il suo aggressore.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}