CRONACA - ITALIA

Milano

Uccise il suocero dopo gli abusi sulla sua bimba: 20 anni al killer

La piccola aveva ammesso le violenze subite dal nonno
immagine simbolo (archivio l unione sarda)
Immagine simbolo (archivio L'Unione Sarda)

È stato condannato a 20 anni di carcere il 35enne accusato di avere sparato e ucciso il suocero che era accusato di avere abusato della nipotina, figlia dell'uomo, a Rozzano, in provincia di Milano.

Il suo complice (che lo aveva accompagnato in motorino sul luogo del delitto) dovrà scontare 18 anni di prigione. Erano accusati di omicidio volontario premeditato e il pm aveva chiesto due ergastoli.

L'assassinio risale al 25 febbraio scorso, quando l'aggressore (in compagnia del suo complice) aveva sparato quattro colpi di pistola e ucciso il suocero.

Lo stesso giorno, al Palazzo di Giustizia di Milano, l'incidente probatorio nel quale la bimba aveva parlato degli abusi subiti dal nonno, confermando, alla presenza del giudice e della madre, i racconti già resi alla polizia in un'audizione protetta.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...