CRONACA - ITALIA

cosenza

"Papà picchia la mamma", 13enne va in Questura e fa arrestare il padre

Una bambina molto coraggiosa, che ha squarciato un velo di omertà su quanto avveniva tra le quattro mura. La madre inizialmente ha negato, solo dopo è crollata e ha detto la verità
immagine simbolo (foto pxhere)
Immagine simbolo (foto PxHere)

Stanca delle continue violenze subite dalla madre ad opera del padre, una ragazzina è andata in Questura e ha raccontato quanto avveniva quotidianamente nella sua abitazione, facendo arrestare il papà con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

È successo a Cosenza. La bambina è stata ascoltata dagli agenti della sezione "Reati contro la persona, in pregiudizio dei minori e reati sessuali".

Il papà era già stato arrestato in passato per aver maltrattato la madre. "Continua a picchiarla, soprattutto quando torna a casa ubriaco", ha detto la 13enne agli agenti.

La ragazzina ha anche detto di essere talmente turbata da non voler più vivere in casa con i genitori e ha manifestato la sua intenzione di trasferirsi dagli zii. La mamma, sentita dai poliziotti, inizialmente ha solo parlato di "frequenti litigi", senza confermare i maltrattamenti. Poi ha ammesso, incastrando il marito e facendolo tornare in cella.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...